top of page

articolo.

  • Immagine del redattoreML Marketing & Siti web

STRATEGIA MARKETING SUI SOCIAL MEDIA IN POCHI SEMPLICI PASSAGGI


Una strategia di social media marketing è un riassunto di tutto ciò che intendi fare e speri di ottenere sui social media. Guida le tue azioni e ti fa sapere se stai avendo successo o fallendo.

Quanto più specifico è il tuo piano, tanto più efficace sarà. Sii conciso. Non renderlo così elevato e ampio da renderlo irraggiungibile o impossibile da misurare.

In questo post ti guideremo attraverso un piano in nove passaggi per creare una tua strategia vincente sui social media.


Di cosa parliamo in questo articolo?

Come creare una strategia sui social media:



Il social media marketing aiuta le aziende:

  • Aumentare la notorietà del marchio

  • Costruisci comunità coinvolte

  • Vendere prodotti e servizi

  • Misura il sentiment del marchio

  • Fornire un servizio clienti sociale

  • Pubblicizzare prodotti e servizi per raggiungere il pubblico target

  • Tieni traccia delle prestazioni e adatta di conseguenza le strategie di marketing più ampie

Cos’è una strategia di marketing sui social media?

Una strategia sui social media è un documento che delinea i tuoi obiettivi sui social media, le tattiche che utilizzerai per raggiungerli e le metriche che seguirai per misurare i tuoi progressi.

La tua strategia di marketing sui social media dovrebbe anche elencare tutti i tuoi account di social media esistenti e pianificati insieme agli obiettivi specifici per ciascuna piattaforma su cui sei attivo.

Questi obiettivi dovrebbero essere in linea con la più ampia strategia di marketing digitale della tua azienda.

Infine, un buon piano di social media dovrebbe definire i ruoli e le responsabilità all'interno del tuo team e delineare la cadenza di reporting.


Passaggio 1. Scegli obiettivi in ​​linea con gli obiettivi aziendali

Stabilisci obiettivi SMART

Il primo passo per creare una strategia vincente sui social media è stabilire obiettivi e traguardi chiari. Senza obiettivi, non è possibile misurare il successo e il ritorno sull'investimento (ROI) .

Ciascuno dei tuoi obiettivi di marketing sui social media dovrebbe essere SMART : specifico , misurabile , raggiungibile , pertinente e limitato nel tempo .


Tieni traccia di parametri significativi

Le metriche di vanità come il numero di follower e i Mi piace sono facili da monitorare, ma è difficile dimostrarne il reale valore. Concentrati invece su aspetti come coinvolgimento, click-through e tassi di conversione.


Potresti voler monitorare obiettivi diversi per diverse reti di social media o anche usi diversi per ciascuna rete.

Ad esempio, se utilizzi LinkedIn per indirizzare il traffico al tuo sito web, misureresti i click-through. Se Instagram è finalizzato alla notorietà del marchio, potresti tenere traccia del numero di visualizzazioni di Instagram Story. E se fai pubblicità su Facebook, il costo per clic (CPC) è una metrica di successo comune.

Gli obiettivi dei social media dovrebbero essere in linea con i tuoi obiettivi di marketing generali.

Inizia a sviluppare un piano di marketing sui social media di successo scrivendo almeno tre obiettivi per i social media.

È facile sentirsi sopraffatti dalla decisione su cosa pubblicare e quali parametri monitorare, ma per cominciare è necessario concentrarsi su ciò che si desidera ottenere dai social media.

Non iniziare semplicemente a pubblicare e monitorare tutto: abbina i tuoi obiettivi alla tua attività e le tue metriche ai tuoi obiettivi.


Passaggio 2. Scopri tutto ciò che puoi sul tuo pubblico

Conosci i tuoi fan, follower e clienti come persone reali con desideri e bisogni reali e saprai come targettizzarli e coinvolgerli sui social media.

Quando si tratta del tuo cliente ideale, dovresti sapere cose come:

  • Età

  • Posizione

  • Reddito medio

  • Tipico titolo professionale o settore

  • Interessi

  • Altro

L'analisi dei social media può anche fornire moltissime informazioni preziose su chi sono i tuoi follower, dove vivono e come interagiscono con il tuo marchio sui social media.

Queste informazioni ti consentono di perfezionare la tua strategia e indirizzare meglio il tuo pubblico.

Jugnoo, un servizio simile a Uber per risciò automobilistici in India, ha utilizzato Facebook Analytics per scoprire che il 90% dei suoi utenti che hanno indirizzato altri clienti avevano tra i 18 e i 34 anni e il 65% di quel gruppo utilizzava Android. Hanno utilizzato tali informazioni per indirizzare i propri annunci, ottenendo un costo per referral inferiore del 40%.


Passaggio 3. Conosci la concorrenza

È probabile che i tuoi concorrenti stiano già utilizzando i social media e ciò significa che puoi imparare da ciò che stanno facendo.

Condurre un'analisi competitiva

Un'analisi competitiva ti consente di capire chi sono i concorrenti e cosa stanno facendo bene (e cosa non così bene). Avrai una buona idea di ciò che ci si aspetta dal tuo settore, il che ti aiuterà a stabilire i tuoi obiettivi sui social media.


Ti aiuterà anche a individuare le opportunità.

Forse uno dei tuoi concorrenti è dominante su Facebook, ad esempio, ma ha fatto pochi sforzi su Twitter o Instagram. Potresti concentrarti sulle piattaforme di social media in cui il tuo pubblico è sottoservito, piuttosto che cercare di allontanare i fan da un attore dominante.


Usa l'ascolto sui social media

L’ascolto sociale è un altro modo per tenere d’occhio i tuoi concorrenti.

Esegui ricerche sul nome dell'azienda della concorrenza, sugli handle di account e su altre parole chiave pertinenti sui social media. Scopri cosa condividono e cosa dicono gli altri di loro.

Se utilizzano l'influencer marketing, quanto coinvolgimento ottengono con queste campagne?


Mentre monitori, potresti notare cambiamenti nel modo in cui i tuoi concorrenti e leader del settore utilizzano i social media. Potresti imbatterti in tendenze nuove ed entusiasmanti. Potresti anche individuare contenuti social specifici o una campagna che colpisce davvero nel segno o che è una bomba.

Utilizza questo tipo di informazioni per ottimizzare e informare la tua strategia di marketing sui social media.


Basta non esagerare con le tattiche di spionaggio.

Assicurati di non confrontarti SEMPRE con la concorrenza: può essere una distrazione. Direi che il check-in su base mensile è salutare. Altrimenti concentrati sulla tua strategia e sui tuoi risultati.


Passaggio 4. Effettua un audit sui social media

Se stai già utilizzando i social media, fai il punto sui tuoi sforzi finora. Poniti le seguenti domande:

  • Cosa funziona e cosa no?

  • Chi si sta impegnando con te?

  • Quali sono le vostre partnership più preziose?

  • Quali reti utilizza il tuo pubblico target?

  • Come si confronta la tua presenza sui social media con quella della concorrenza?

Una volta raccolte queste informazioni, sarai pronto per iniziare a pensare a come migliorare.

Il tuo audit dovrebbe darti un quadro chiaro dello scopo di ciascuno dei tuoi account social. Se lo scopo di un account non è chiaro, valuta se vale la pena mantenerlo.

Per aiutarti a decidere, poniti le seguenti domande:

  1. Il mio pubblico è qui?

  2. Se sì, come utilizzano questa piattaforma?

  3. Posso utilizzare questo account per raggiungere i miei obiettivi?

Porre queste domande difficili manterrà focalizzata la tua strategia sui social media.

Cerca account impostori

Durante l'audit, potresti scoprire account falsi che utilizzano il nome della tua attività o i nomi dei tuoi prodotti.

Questi impostori possono essere dannosi per il tuo marchio, non importa se stanno catturando follower che dovrebbero essere tuoi.


Potresti voler verificare anche i tuoi account per assicurarti che i tuoi fan sappiano che hanno a che fare con il vero te.

Passaggio 5. Configura account e migliora i profili

Decidi quali reti utilizzare

Quando decidi quali social network utilizzare, dovrai anche definire la tua strategia per ciascuno.

La social media manager di Benefit Cosmetics, Angela Purcaro, ha dichiarato a eMarketer : “Per i nostri tutorial sul trucco... ci basiamo su Snapchat e Instagram Stories. Twitter, d’altra parte, è designato per il servizio clienti”.


Suggerimento da professionista : scrivi una dichiarazione di intenti per ciascuna rete. Una dichiarazione di una frase per mantenerti concentrato su un obiettivo specifico.


Esempio: "Utilizzeremo Twitter per l'assistenza clienti per mantenere bassi i volumi di e-mail e chiamate".

Oppure: “Utilizzeremo LinkedIn per promuovere e condividere la nostra cultura aziendale per aiutare con il reclutamento e la difesa dei dipendenti”.

Un altro: “Utilizzeremo Instagram per evidenziare nuovi prodotti e ripubblicare contenuti di qualità degli influencer”.


Se non riesci a creare una solida dichiarazione di intenti per un particolare canale di social media, potresti chiederti se ne vale la pena.


Nota : mentre le aziende più grandi possono affrontare ogni piattaforma, e lo fanno, le piccole imprese potrebbero non essere in grado di farlo, e va bene! Dai la priorità alle piattaforme social che avranno il maggiore impatto sulla tua attività e assicurati che il tuo team di marketing abbia le risorse per gestire i contenuti per tali reti.


Configura i tuoi profili

Una volta che hai deciso su quali reti concentrarti, è il momento di creare i tuoi profili. Oppure migliora quelli esistenti in modo che si allineino alla tua strategia.

  • Assicurati di compilare tutti i campi del profilo

  • Includi parole chiave che le persone utilizzerebbero per cercare la tua attività

  • Utilizza un marchio coerente (loghi, immagini, ecc.) su tutte le reti in modo che i tuoi profili siano facilmente riconoscibili

Suggerimento professionale : utilizza immagini di alta qualità che rispettino le dimensioni consigliate per ciascuna rete.


Passaggio 6. Trova ispirazione

Sebbene sia importante che il tuo marchio sia unico, puoi comunque trarre ispirazione da altre aziende che hanno successo sui social.


Storie di successo sui social media

I casi di studio possono offrire preziosi spunti che puoi applicare al tuo piano di social media.

Account e campagne pluripremiati

Potresti anche dare un'occhiata ai vincitori dei Facebook Awards o degli Shorty Awards per esempi di marchi che sono ai vertici del loro gioco sui social media.


I tuoi brand preferiti sui social media

Chi ti piace seguire sui social media? Cosa fanno per spingere le persone a impegnarsi e a condividere i loro contenuti?

National Geographic, ad esempio, è uno dei migliori su Instagram, combina immagini straordinarie con didascalie avvincenti.

Poi c'è Shopify. Il marchio di e-commerce utilizza Facebook per vendersi mostrando storie di clienti e case study.

E Lush Cosmetics è un ottimo esempio di servizio clienti superiore su Twitter. Usano i loro 280 personaggi per rispondere a domande e risolvere problemi in un modo estremamente affascinante e in linea con il marchio.

Nota che ciascuno di questi account ha una voce, un tono e uno stile coerenti. Questa è la chiave per far sapere alle persone cosa aspettarsi dal tuo feed. Cioè, perché dovrebbero seguirti? Cosa ci guadagnano?

La coerenza aiuta anche a mantenere i tuoi contenuti in linea con il marchio anche se hai più persone nel tuo team di social media.


Chiedi ai tuoi follower

I consumatori possono anche offrire ispirazione ai social media.

Di cosa parlano i tuoi clienti target online? Cosa puoi imparare sui loro desideri e bisogni?

Se disponi di canali social esistenti, potresti anche chiedere ai tuoi follower cosa vogliono da te. Assicurati solo di seguire e fornire ciò che chiedono.


Passaggio 7. Crea un calendario dei contenuti dei social media

Condividere ottimi contenuti è essenziale, ovviamente, ma è altrettanto importante disporre di un piano in cui condividere i contenuti per ottenere il massimo impatto.

Il tuo calendario dei contenuti dei social media deve anche tenere conto del tempo che trascorri interagendo con il pubblico (anche se devi consentire anche un coinvolgimento spontaneo).


Imposta il tuo programma di pubblicazione

Il tuo calendario dei contenuti dei social media elenca le date e gli orari in cui pubblicherai tipi di contenuti su ciascun canale.

È il luogo perfetto per pianificare tutte le tue attività sui social media: da immagini, condivisione di collegamenti e ricondivisioni di contenuti generati dagli utenti a post di blog e video. Include sia i tuoi post quotidiani che i contenuti per le campagne sui social media.


Il tuo calendario garantisce inoltre che i tuoi post siano distanziati in modo appropriato e pubblicati negli orari migliori per la pubblicazione.


Determina il giusto mix di contenuti

Assicurati che la strategia dei contenuti e il calendario riflettano la missione che hai assegnato a ciascun profilo social, in modo che tutto ciò che pubblichi funzioni per supportare i tuoi obiettivi aziendali. Lo sappiamo, c'è la tentazione di saltare su ogni meme, ma dovrebbe sempre esserci una strategia dietro i tuoi sforzi di marketing sui social media!


Potresti decidere che:

  • Il 50% dei contenuti riporterà il traffico al tuo sito web

  • Il 25% dei contenuti sarà curato da altre fonti

  • Il 20% dei contenuti supporterà obiettivi di lead generation (iscrizioni a newsletter, download di ebook, ecc.)

  • Il 5% dei contenuti riguarderà la cultura della tua azienda

L'inserimento di questi diversi tipi di post nel tuo calendario dei contenuti ti garantirà di mantenere il giusto mix.


Se inizi da zero e non sei sicuro di quali tipi di contenuti pubblicare, prova la regola 80-20 :

  • L'80% dei tuoi post dovrebbe informare, educare o intrattenere il tuo pubblico

  • Il 20% può promuovere direttamente il tuo marchio.

Potresti anche provare la regola di terzi del content marketing sui social media :

  • Un terzo dei tuoi contenuti promuove la tua attività, converte i lettori e genera profitti.

  • Un terzo dei tuoi contenuti condivide idee e storie di leader di pensiero nel tuo settore o di aziende che la pensano allo stesso modo.

  • Un terzo dei tuoi contenuti sono interazioni personali con il tuo pubblico

Non pubblicare troppo o troppo poco

Se stai avviando da zero una strategia di marketing sui social media, potresti non aver ancora capito quanto spesso pubblicare su ciascuna rete per ottenere il massimo coinvolgimento.


Pubblica troppo frequentemente e rischi di infastidire il tuo pubblico. Ma se pubblichi troppo poco, rischi di sembrare che non valga la pena seguirti.

Inizia con questi consigli sulla frequenza di pubblicazione:

  • Instagram (feed): 3-7 volte a settimana

  • Facebook: 1-2 volte al giorno

  • Twitter: 1-5 volte al giorno

  • LinkedIn: 1-5 volte al giorno

Passaggio 8. Crea contenuti accattivanti

Ricordi quelle dichiarazioni di missione che hai creato per ciascun canale nel passaggio 5? Bene, è tempo di andare un po' più in profondità, ovvero fornire alcuni esempi del tipo di contenuto che pubblicherai per compiere la tua missione su ciascuna rete.


Idealmente, genererai tipi di contenuto adatti sia alla rete che allo scopo che hai stabilito per quella rete.

Ad esempio, non vorrai perdere tempo a pubblicare tweet sulla consapevolezza del marchio se hai designato Twitter principalmente per l'assistenza clienti. E non vorrai pubblicare annunci video aziendali super raffinati su TikTok, poiché gli utenti si aspettano di vedere video brevi e rozzi su quella piattaforma.


Potrebbero essere necessari alcuni test nel tempo per capire quale tipo di contenuto funziona meglio su quale tipo di rete, quindi preparati ad aggiornare frequentemente questa sezione.

Non mentiremo: la creazione di contenuti non è così facile come sembrano pensare tutti quelli che non fanno parte del team social.

E se sei in difficoltà torna alle origini:


La prima domanda da porsi è: esiste coesione tra i tipi di contenuto? I tuoi contenuti forniscono valore?Hai un buon mix di contenuti divertenti o educativi? Cosa offre che spinge una persona a fermarsi e trascorrere del tempo? Creare alcuni pilastri o categorie di contenuti diversi che racchiudano diversi aspetti della narrazione per il tuo marchio e ciò che puoi offrire al tuo pubblico è un buon inizio.

Passaggio 9. Monitora le prestazioni e apporta modifiche

La tua strategia di marketing sui social media è un documento estremamente importante per la tua attività e non puoi dare per scontato che riuscirai a realizzarla esattamente al primo tentativo. Quando inizi a implementare il tuo piano e a monitorare i risultati, potresti scoprire che alcune strategie non funzionano come previsto, mentre altre funzionano anche meglio del previsto.


Guarda i parametri di prestazione

Oltre all'analisi all'interno di ciascun social network (vedi Passaggio 2), puoi utilizzare i parametri UTM per tracciare i visitatori social mentre si spostano nel tuo sito web, in modo da poter vedere esattamente quali post social indirizzano più traffico al tuo sito web.


Rivalutare, testare e ripetere tutto

Una volta che questi dati iniziano ad arrivare, usali per rivalutare regolarmente la tua strategia. Puoi anche utilizzare queste informazioni per testare diversi post, campagne di social marketing e strategie l'uno contro l'altro. Test costanti ti permettono di capire cosa funziona e cosa no, così puoi affinare la tua strategia di social media marketing in tempo reale.

Ti consigliamo di controllare le prestazioni di tutti i tuoi canali almeno una volta alla settimana e conoscere le basi del reporting sui social media in modo da poter monitorare la tua crescita nel tempo.


I sondaggi possono anche essere un ottimo modo per scoprire quanto bene sta funzionando la tua strategia sui social media. Chiedi ai tuoi follower, alla tua mailing list e ai visitatori del sito web se soddisfi le loro esigenze e aspettative e cosa vorrebbero vedere di più. Quindi assicurati di mantenere ciò che ti dicono.


Finalizzare la tua strategia sui social media

Avviso spoiler: nulla è definitivo.

I social media si muovono velocemente. Emergono nuove reti, altre subiscono cambiamenti demografici.

Anche la tua attività attraverserà periodi di cambiamento.

Tutto ciò significa che la tua strategia di marketing sui social media dovrebbe essere un documento vivente che rivedi e aggiusti secondo necessità. Consultalo spesso per restare aggiornato, ma non aver paura di apportare modifiche in modo che rifletta meglio nuovi obiettivi, strumenti o piani.


This is the End

Ora sai praticamente tutto e come poter fare per creare una Strategia sui Social Media che possa spaccare nella tua nicchia di mercato!


Sperando che questo Post sia stato utile e soprattutto che ti possa permettere di fare un buon lavoro grazie alle nozioni che ti abbiamo dato, sappi che per qualsiasi Info e delucidazione noi ci siamo e siamo lieti di darti una mano.

Non esitare a contattarci, siamo qui per aiutarti!




FONDAMENTALE!!!

Quello che stai per leggere👇👇👇 è tutto vero ed è fondamentale per la tua Azienda!

Si perchè è veramente raro che tu possa trovare quanto scritto qui sotto e lo sai benissimo.

E' ORA CHE LA TUA AZIENDA LAVORI CON RAGAZZI CHE FACCIANO VERAMENTE PARTE INTEGRANTE DEL TUO PROGETTO. NOI!

PROFESSIONISTI CHE SAPPIANO DARE IL GIUSTO VALORE AD UNA COLLABORAZIONE CON IL TUO BRAND E NON AGENZIE CHE TI TRATTANO COME UN NUMERO ED IN MANIERA FREDDA!


E BASTA SPENDERE CIFRE ESORBITANTI!!!

SAPPI CHE QUEI "MARKETTARI" TI STANNO FREGANDO!

TUTTA QUELLA MOLE ECONOMICA NON E' GIUSTIFICABILE PER LAVORI RIDOTTI ALL'OSSO!





ML








1 visualizzazione0 commenti
bottom of page