top of page

articolo.

  • Immagine del redattoreML Marketing & Siti web

COME FUNZIONANO GLI ALGORITMI DEI SOCIAL MEDIA


Scopri cosa sono, come funzionano gli algoritmi dei social media e come navigare tra i segnali di ranking di ciascuna piattaforma per far vedere i tuoi contenuti.


Di cosa parliamo in questo articolo?


Gli algoritmi dei social media sono la spina dorsale di tutti i social network. Esistono per ordinare l'enorme volume di contenuti pubblicati ogni giorno e mostrare a ciascun utente il contenuto con cui è più probabile che interagisca.

Non è mai una buona idea provare a ingannare un algoritmo sui social media, ma comprendere i segnali di ranking più importanti può darti un vantaggio strategico rispetto ai tuoi concorrenti.

Continua a leggere per una carrellata dei segnali di ranking più importanti di ciascuna piattaforma principale e i consigli degli esperti su come far risaltare i tuoi post sui social, non solo per gli utenti, ma anche per gli algoritmi social.


Cos’è un algoritmo dei social media?

Un algoritmo dei social media è un insieme di regole e segnali che classifica automaticamente i contenuti su una piattaforma social in base alla probabilità che ogni singolo utente dei social media gli apprezzi e interagisca con esso.

Gli algoritmi sono il motivo per cui non esistono due utenti che vedranno esattamente gli stessi contenuti social, anche se seguono tutti gli stessi account.


Come funzionano gli algoritmi dei social media?

C'è un motivo per cui il feed utente principale di TikTok si chiama Pagina For You . Si tratta di contenuti selezionati appositamente per te , in base al modo in cui hai interagito con l'app in passato.

Ma, ovviamente, non c’è nessun essere umano seduto dietro una scrivania che inserisce contenuti nel feed di ciascun utente TikTok. (Che lavoro sarebbe!) Invece, quelle raccomandazioni sono fatte da algoritmi.

L'algoritmo di ogni piattaforma di social media è diverso, ma si basano tutti sull'apprendimento automatico e su una serie di fattori chiamati segnali di ranking.


Questi sono esattamente ciò che sembrano: segnali utilizzati per classificare il valore di ogni singolo contenuto per ogni singolo utente.

I segnali di posizionamento sono personalizzati perché spesso si basano sulle tue precedenti interazioni con l'app.


Esempi di algoritmi per i social media

Per mostrare gli algoritmi in azione, ecco alcuni esempi di come funzionano nei miei feed di social media.

Facebook mi mostra un flusso costante di video che rientrano in una categoria che chiamo "l'animale triste diventa felice". Una donna adotta un'ape senza ali.


Un cavallo bloccato nel ghiaccio viene salvato da alcuni ragazzi con un camioncino. Un agente di polizia salva dei piccoli di paperi incastrati in una fogna.


Non mi è mai piaciuto o seguito specificatamente un account che fornisca questi video, ma ogni volta che ne appare uno come video suggerito nel mio feed di notizie, lo guardo fino in fondo. Li condivido spesso tramite Messenger con mia sorella. Il comportamento dice a Facebook che voglio più contenuti di questo tipo e, ragazzi, funziona.

L'algoritmo di Instagram, d'altra parte, mi fornisce un flusso ininterrotto di decorazioni per la casa e piante d'appartamento vintage/boho.

In questo caso, ho seguito alcuni account basati sui post suggeriti. Quel segnale di rinforzo dice all'algoritmo di fornire ancora più contenuti dello stesso tipo nel mio feed, e non ne sono arrabbiato.

A volte Instagram ti dice persino perché ti sta suggerendo un post specifico, in base a qualcosa che ti è piaciuto, seguito o guardato.

Finora hai visto come gli algoritmi sono influenzati dal comportamento dell'utente. Nelle prossime sezioni parleremo di come i creatori di xcontent possono “comunicare” con gli algoritmi che alimentano i social media (e aiutare gli algoritmi a far conoscere i loro contenuti a più utenti).

Spiegato l'algoritmo di ogni piattaforma social

Ora che sai cosa sono gli algoritmi dei social media e come funzionano, diamo un'occhiata ad alcuni dei segnali di ranking specifici per ciascuna piattaforma social.

Non potremo mai conoscere tutti i dettagli dell'algoritmo di una piattaforma: questo è il loro segreto. Ma ne sappiamo abbastanza per apportare alcune modifiche significative alla tua strategia di contenuto in modo che gli algoritmi funzionino per te, piuttosto che contro di te.

Ecco i segnali di ranking conosciuti più importanti per ciascuna piattaforma social.


1. Algoritmo di Instagram

Segnali di ranking Instagram noti:

  • Le relazioni contano. È più probabile che tu veda i contenuti delle persone che segui, con cui invii messaggi o con cui interagisci in altro modo. Per i brand, ciò significa che è fondamentale incoraggiare e rispondere al coinvolgimento dei follower.

  • Regolano gli interessi. Questo è il motivo per cui ricevo tutto quell'arredamento per la casa e il contenuto delle piante.

  • La pertinenza è fondamentale. La pertinenza si basa su fattori come la tempestività e le tendenze degli argomenti.

  • La popolarità esplode. Il livello e la velocità di interazione con un post e il livello di coinvolgimento con un account in generale segnalano la popolarità, il che può aiutare i contenuti ad arrivare alla pagina Esplora .

Sebbene questi segnali sembrino piuttosto semplici, Instagram è noto per i frequenti aggiornamenti dell’algoritmo. Ma c'è un metodo per questa follia.


L'algoritmo di Instagram è in continua evoluzione ed è un algoritmo difficile che tutti i professionisti del social marketing sperano di hackerare. Lo stesso capo di Instagram Adam Mosseri ha affermato che la piattaforma si sta concentrando principalmente sui video, quindi se di recente hai notato un aumento delle visualizzazioni di Reels, questo potrebbe essere il motivo! Ti consigliamo di tenere il passo con gli aggiornamenti video settimanali di Adam per rimanere aggiornato sulle nuove funzionalità e suggerimenti su ciò che preferisce l'algoritmo di Instagram.


2. Algoritmo TikTok

Segnali di ranking TikTok noti:

  • Interazioni precedenti. Ciò include segnali come account seguiti e nascosti o contenuti con cui hai interagito o contrassegnati come non interessanti.

  • Comportamento nella scheda Scopri. Questo fattore analizza le caratteristiche del contenuto come didascalie, suoni, effetti e argomenti di tendenza.

  • Posizione e lingua. Potrebbero essere preferiti i contenuti del tuo Paese o nella tua lingua.

  • Tendenze . L'utilizzo di suoni ed effetti di tendenza può aiutarti a rendere i tuoi contenuti più rilevabili.

  • TikTok dovrebbe sembrare TikTok . Utilizza funzionalità native come effetti, suoni e trattamenti di testo.

  • Il conteggio dei follower NON ha importanza. La vera distinzione di TikTok è che il conteggio dei follower NON è un segnale di ranking.

L'algoritmo di TikTok è particolarmente importante da comprendere perché, a differenza della maggior parte delle piattaforme social, TikTok è progettato per far emergere nuovi contenuti anziché mostrare contenuti di persone che già segui.

"Un buon modo per scoprire se l'algoritmo TikTok favorisce i tuoi contenuti è controllare la percentuale di utenti che hanno visto i tuoi video sulla loro pagina For You".


Un numero elevato significa che l'algoritmo ti sta aiutando a farti scoprire da un pubblico più ampio inserendo i tuoi video nel loro feed home.

3. Algoritmo di Facebook

Segnali di ranking di Facebook conosciuti:

  • Connessioni Facebook. Il tuo feed sarà riempito principalmente con contenuti di persone e Pagine che segui e con cui interagisci.

  • Tipo di contenuto. Gli utenti che guardano video ottengono più video. Gli utenti che interagiscono con le foto ottengono più foto e così via.

  • Livello di coinvolgimento. I post popolari, con molto coinvolgimento, hanno maggiori probabilità di essere potenziati dall’algoritmo, soprattutto se il coinvolgimento proviene da persone con cui già interagisci.

  • Qualità dei contenuti. Facebook descrive questa categoria generale di segnali di ranking con termini come “significativo”, “informativo”, “accurato” e “autentico”.

4. Algoritmo di YouTube

Segnali di ranking di YouTube conosciuti:

  • Prestazioni video. I video più popolari ottengono più amore per l'algoritmo. Questo viene misurato attraverso parametri come durata di visualizzazione, Mi piace, Non mi piace e percentuale di clic.

  • Guarda la storia. YouTube consiglia contenuti simili a quelli che gli spettatori hanno guardato in precedenza.

  • Contesto. È probabile che i video correlati all'argomento o che vengono spesso guardati insieme vengano visualizzati nei "video suggeriti".

Come TikTok, YouTube riguarda meno chi segui e più ciò che l'algoritmo ti offre da guardare. Nel 2018, il 70% del tempo di visualizzazione di YouTube era basato sui consigli dell'algoritmo e, dal 2022, la home page e i video suggeriti sono le principali fonti di traffico della maggior parte dei canali .


5. Algoritmo di LinkedIn

Segnali di ranking LinkedIn noti:

  • Qualità della posta. L'algoritmo di LinkedIn esegue un ordinamento iniziale per contrassegnare i contenuti come spam, di bassa o alta qualità. Puoi indovinare a quale dovresti mirare.

  • Fidanzamento anticipato. L'algoritmo di LinkedIn utilizza il coinvolgimento iniziale come test di qualità secondario prima di spingere ulteriormente il contenuto.

  • Collegamenti LinkedIn. Le connessioni più strette vedono più contenuti, mentre le pagine, i gruppi e gli hashtag seguiti dalle persone vengono utilizzati per determinare il loro probabile interesse per un argomento.

6. Algoritmo di Twitter

Segnali di ranking di Twitter conosciuti:

  • Interazioni dell'utente. Come lo definisce Twitter , "account con cui interagisci frequentemente, Tweet con cui interagisci e molto altro ancora".

  • Attualità. Ciò influisce in particolare su ciò che appare negli argomenti di tendenza o su Cosa sta succedendo.

  • Posizione. Ciò influenzerà anche ciò che vedi in Trends.

  • Popolarità attuale. Quanto coinvolgimento e attività si stanno verificando in relazione a questo argomento/tendenza/tweet in questo momento, soprattutto da parte di persone nella tua rete.

7. Algoritmo di Pinterest

Segnali di ranking Pinterest noti:

  • Qualità e proprietà del sito web. Pinterest giudica la qualità di un sito web in base alla popolarità dei Pin che lo collegano e dà priorità ai contenuti del proprietario del sito web.

  • Livelli di coinvolgimento. Valutato sia per i Pin individuali che per l'account del Pinner.

Dato che Pinterest funziona in modo leggermente diverso dalle altre piattaforme social, abbiamo un post su Pinterest SEO invece di uno incentrato specificamente sull'algoritmo. Condivide molti dettagli interessanti che puoi utilizzare per rendere i tuoi Pin più rilevabili.


Come far funzionare gli algoritmi dei social media per te: 7 suggerimenti

Ora sai perché esistono gli algoritmi dei social media e come differiscono tra le piattaforme. Ecco alcuni suggerimenti generali per ottenere punti con gli algoritmi dei social media in generale.

1. Pubblica contenuti pertinenti e di alta qualità

La pertinenza e la qualità dei contenuti sono segnali di classificazione per tutti gli algoritmi sociali. Questo perché lo scopo principale degli algoritmi sui social media è mostrare alle persone contenuti che potrebbero interessarle.

Avviso spoiler: le persone generalmente non sono interessate a contenuti che possono essere considerati irrilevanti o di bassa qualità.


Il significato di “qualità” può variare a seconda della piattaforma. Anche se potresti voler utilizzare una fotocamera di fascia alta per i contenuti del tuo feed Instagram, quasi sicuramente riprenderai i tuoi TikTok su un dispositivo mobile. La qualità significa davvero abbinare il contenuto creato alle aspettative della piattaforma. Sfrutta funzionalità come adesivi e suoni per sfruttare al massimo ogni strumento social.


La pertinenza può variare anche in base alla piattaforma, ma si tratta sempre di comprendere il pubblico di destinazione e creare contenuti che attirino specificamente il suo pubblico.


2. Mantieni ciò che prometti

Il clickbait era un vero problema agli albori dei social media. Di conseguenza, tutte le piattaforme hanno addestrato i propri algoritmi a sottovalutare essenzialmente i contenuti che appaiono fuorvianti o contenenti spam.

Assicurati che titolo, didascalia e hashtag siano accurati e chiari.


3. Comprendere le tendenze

Gli argomenti di tendenza mantengono le persone attive e coinvolte, quindi le piattaforme social vogliono offrire più contenuti di questo tipo.

Non vuoi saltare su ogni tendenza che arriva. Ma se emerge qualcosa con un potenziale reale per allinearsi al messaggio del tuo marchio, vale la pena coinvolgere alcune delle tue migliori menti sociali. Utilizza strumenti come Google Trends per vedere cosa è di tendenza online in generale e un programma di ascolto sociale per capire cosa sta succedendo nello specifico nel tuo settore.

Cerca anche modi per incorporare suoni ed effetti di tendenza per video di breve durata come TikToks e Instagram Reels.


4. Conosci gli orari migliori per pubblicare

Molti algoritmi includono la recency e il coinvolgimento precoce come segnali chiave di ranking. Ciò significa che devi sapere quando è più probabile che il tuo pubblico sia online e interagisca attivamente con ciascuna piattaforma social.


5. Incoraggia commenti, salvataggi e condivisioni

Come abbiamo appena detto, il coinvolgimento – soprattutto il coinvolgimento precoce – è un segnale chiave di ranking per tutti gli algoritmi dei social media. Un modo semplice per ottenere più coinvolgimento è semplicemente chiederlo.

Non ti stiamo suggerendo di supplicare i follower di mettere mi piace o condividere i tuoi post. Crea invece contenuti che incoraggino naturalmente i follower a interagire, sia con i tuoi contenuti che tra loro.

Un modo collaudato per incoraggiare il coinvolgimento è organizzare un concorso sui social media . Ma, ovviamente, non vuoi lanciare un concorso in ogni post.

Un altro ottimo modo per aumentare il coinvolgimento è porre una domanda o avviare un dibattito.

Quando crei contenuti particolarmente informativi, incoraggia i follower a condividere con altri che potrebbero trarre vantaggio dalle risorse o a salvare il post per riferimento futuro.


6. Sperimenta (molto)

Lavorare con gli algoritmi dei social media è in parte scienza, in parte arte e un po’ di magia. Sebbene possiamo darti suggerimenti per inviare i segnali giusti agli algoritmi, non esiste una formula universale per il successo.

Ciò significa che devi provare cose nuove, vedere cosa funziona e perfezionare la tua strategia nel tempo. Tutti i bravi esperti di marketing digitale conoscono la manta “Sii sempre alla prova”. È l'unico vero modo per scoprire cosa funziona in questo momento, per il tuo marchio, in tempo reale.

E non lasciare che l'idea di condurre esperimenti complicati ti scoraggi: i test non devono essere complicati.


Prendi appunti mentalmente mentre scorri il feed principale di qualunque rete ti trovi: che tipo di contenuti vedi essere condivisi?

Con quali post il coinvolgimento è elevato?

I post che vedi ti vengono forniti dall'algoritmo di quella rete e quelli popolari sono i tipi di post da cui dovresti prendere ispirazione.

Su Instagram potrebbero essere Reels, su Twitter forse sono post senza link.

Prova diversi tipi di contenuti e monitora per vedere quali ottengono la maggiore copertura e coinvolgimento.

I post con le migliori prestazioni saranno i tipi di contenuto che 1) saranno preferiti dal tuo pubblico e 2) saranno preferiti dall'algoritmo.


7. Pubblica più video

Le piattaforme social si stanno appoggiando fortemente ai video. La pubblicazione di più contenuti video allinea la strategia social del tuo marchio con la direzione in cui stanno andando le piattaforme.


In particolare, le piattaforme Meta offrono molte opportunità di utilizzo per scoprire contenuti video in formato breve (ad esempio Reels) di marchi e creatori di contenuti che non seguono. I reel sono un modo importante per raggiungere nuovi utenti e inviare segnali di pertinenza agli algoritmi.


This is the End

Detto ciò, ora sai praticamente tutto ciò che riguarda gli algoritmi, come poter fare per arginarli ed assecondarli, cercando di conviverci e quindi scalando la loro vetta.


Sperando che questo Post sia stato utile e soprattutto che ti possa permettere di fare un buon lavoro grazie alle nozioni che ti abbiamo dato, sappi che per qualsiasi Info e delucidazione noi ci siamo e siamo lieti di darti una mano.

Non esitare a contattarci, siamo qui per aiutarti





FONDAMENTALE!!!

Quello che stai per leggere è tutto vero ed è appunto fondamentale per la tua Azienda! Si perchè è veramente raro che tu possa trovare quanto scritto in basso...e lo sai benissimo!

E' ORA CHE LA TUA AZIENDA LAVORI CON RAGAZZI CHE FACCIANO VERAMENTE PARTE INTEGRANTE DEL TUO PROGETTO. NOI!

PROFESSIONISTI CHE SAPPIANO DARE IL GIUSTO VALORE AD UNA COLLABORAZIONE CON IL TUO BRAND E NON AGENZIE CHE TI TRATTANO COME UN NUMERO IN MANIERA FREDDA!


E BASTA SPENDERE CIFRE ESORBITANTI!!!

SAPPI CHE QUEI "MARKETTARI" TI STANNO FREGANDO!

TUTTA QUELLA MOLE ECONOMICA NON E' GIUSTIFICABILE PER LAVORI RIDOTTI ALL'OSSO!





ML


4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page